Tag

, , ,

Con oltre 100mila visitatori chiude la Mostra dedicata alla Dinastia Manciù. Presentata la nuova esposizione di Fondazione Cassamarca

Treviso – Mancano cinque mesi e sono già stati venduti su richiesta 200 biglietti. La Mostra ‘Tibet, tesori dal tetto del mondo’, in programma a Casa dei Carraresi dal 20 ottobre al 2 giugno 2013, è stata presentata in Fondazione Cassamarca dal presidente On. Dino de Poli e dal curatore ed esperto sinologo Adriano Màdaro che nell’occasione hanno anche commentato i dati della mostra ‘Manciù. l’ultimo Imperatore’, conclusiva del ciclo delle Quattro Grandi Mostre dedicate alla Civiltà Cinese.

Sfiorando i 110 mila visitatori l’ultima mostra de La Via della Seta ha chiuso un “progetto che – ha commentato il curatore Adriano Màdaro – posso ben definire un’impresa impossibile da ripetere”. Imballati in 72 casse i reperti ripercorreranno 12mila chilometri da Treviso alla Cina e torneranno nei rispettivi musei.

Da ottobre le sale di Casa dei Carraresi ospiteranno la nuova esposizione dedicata al Tibet che porterà ancora una volta a Treviso un progetto mai realizzato al mondo. Un evento inedito e certamente affascinante, che racconterà la storia del ‘Popolo delle Nevi’.

“Iniziative come queste – ha affermato il Presidente di Fondazione Cassamarca Dino de Poli – hanno una profonda valenza culturale. Con le Mostre della Via della Seta abbiamo contribuito ad avvicinare la nostra società a quella cinese. La prossima mostra sarà un’occasione per conoscere il Tibet, tralasciando l’aspetto politico e privilegiando il lato storico, religioso e artistico”.

Trecento reperti databili dal XIV secolo ad oggi mai usciti dal Tibet e dalla Cina racconteranno il Tibet e il suo popolo. Un imponente lavoro che ha impegnato il curatore per oltre due anni in sopralluoghi nelle città di Lhasa, Shigatze e Gyantze, nel Museo delle Nazionalità di Pechino e nelle collezioni imperiali della Città Proibita.

L’esposizione non seguirà un ordine cronologico, ma per tema: la natura, le divinità, l’esercizio del culto, la vita del popolo. Mappe, carte geografiche e documenti storici, antiche statue del Buddismo tantrico, doni dei Dalai Lama alla Corte Imperiale di Pechino illustreranno il quadro storico dell’altopiano tibetano dal XIII secolo.

Una parte dedicata alle divinità buddiste tibetane racconterà le peculiarità del Buddismo tantrico della setta dei Berretti Gialli. E ancora maschere divinatorie indossate dai monaci nelle danze rituali, abiti, ornamenti, gioielli e oggetti di vita quotidiana usati dal popolo.

“Il prestito di questi reperti è una sorta di premio – spiega il curatore Adriano Màdaro – per la nostra opera di divulgazione della cultura cinese di questi anni”. Considerando che la maggior parte dei biglietti già venduti è stata prenotata da gruppi che hanno visitato la Mostra dedicata alla Dinastia Manciù, l’obiettivo di far cultura può dirsi ben raggiunto. Non c’è che da sfruttare fino in fondo un’altra importante e irripetibile occasione di cultura che organizzatori e sostenitori hanno voluto regalare alla città di Treviso.

Visita il ministito Tibet – Tesori dal Tetto del mondo

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0422 513150
Organizzazione e segreteria Sigillum: tel. 0422 424390

Tibet. Tesori dal tetto del mondo
Dal 20 ottobre 2012 al 02 giugno 2013
Treviso, Casa dei Carraresi

Annunci